Tuesday 23 October 2018
 
Home
 
 
  :: Main Menu
  • Home
  • l'Azienda
  • Contatti
  • News
  • Struttura aziendale
  • FAQ
  • Gare e Concorsi
  • Atti deliberativi
  • Comunicazione - URP
  • Farmacovigilanza
  • DISABILI Prog. ANCORA
  • Comitato Consultivo
  • Costruire_Salute
  • Internazionalizzazione e Ricerca Sanitaria
  • Prevenzione Osteonecrosi Mascellari PROMaF
  • Amministrazione Trasparente
  • Attività del CQRC
  • Cardiologia
  • Intranet
  • Portale Appalti
  • Urologia
  • Privacy
  • Centri Rif. Reg. Malattie Rare















  •   Comunicazioni:
     
    Attività condotte per ridurre il rischio clinico nel 2010


    Uso in sicurezza della formaldeide


    POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.
    protocollo.aoup@pec.policlinicogiaccone.it


    Epidemia Epatite A - Tramissione schede per la rilevazione dei dati

    Allegato 1

    Allegato 2


    Elenco dei debiti fornitori ai sensi Art. 8 Legge n. 64/2013 Si avvisa l'utenza che le informazioni sono in fase di aggiornamento in seguito all'applicazione della nuova normativa (D.Lgs. n. 33 del 14/3/2013) entrata in vigore il 20 Aprile 2013.


    Comunicazione orario estivo punti cassa Ticket - intramenia - Cartelle Cliniche - Prestazioni Aziendali - mesi Luglio e Agosto 2013


    CIO
    Delibera 493-19/06/2013 – Approvazione programma di prevenzione delle infezioni ospedaliere e protocollo di sorveglianza ambientale


    Gestione dei rifiuti sanitari


    Rettifiche alle graduatorie definitive degli Interventi a favore del personale anni 2009 e 2010.

    Graduatoria definitiva corretta degli interventi a favore del personale anno 2009

    Graduatoria definitiva corretta degli interventi a favore del personale anno 2010


    Nota Direzione Sanitaria sul sistema di notifica delle Malattie Infettive

    Scheda per segnalazione di caso sospetto di Malattia Infettiva


    Si informa che sulla Intranet nella cartella "Interventi a favore del personale anni 2009 e 2010" della sezione "Documenti Aziendali" sono state pubblicate le graduatorie definitive degli aventi diritto.


    Avviso ASP di Catania su pubblicazione n. 3 bandi nella GURS speciale concorsi n. 10 del 29/07/2011


    Linee guida - Corretta prassi Igienico-Comportamentale nel Complesso Operatorio


    Delibera per l'istituzione Ufficio dei Procedimenti Disciplinari (U.P.D.)

    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale della dirigenza sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa S.S.N.


    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale medica e veterinaria S.S.N.

    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale del comparto S.S.N


    Attività condotte per ridurre il rischio clinico nel 2010


    Guida alle prestazioni di diagnostica di laboratorio

    Comitato Consultivo Policlinico "Paolo Giaccone" Print E-mail
    29 mar 2012

    Chi siamo

    In attuazione dell’art. 9 della legge regionale n. 5 del 14 aprile 2009 e del decreto dell’Assessore regionale della Salute del 15 aprile 2010, nonché in applicazione della delibera Aziendale n. 953 del 16 novembre 2010, viene istituito il Comitato Consultivo Aziendale (CCA) dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “Paolo Giaccone” di Palermo (AOUP).
    La normativa vigente attribuisce grande importanza al miglioramento della comunicazione tra utenti e operatori del Sistema Sanitario, alla corretta informazione, alla tutela della dignità e della riservatezza, alla valorizzazione dell’attività di volontariato, all’accoglienza e all’accessibilità alle strutture ospedaliere, all’umanizzazione e alla personalizzazione delle relazioni medico-paziente.
    Le organizzazioni di volontariato e di tutela dei diritti degli utenti del settore socio-sanitario e le associazioni rappresentative degli operatori del settore sanitario, inclusi gli Assistenti in formazione che caratterizzano l’AOUP, rappresentano interlocutori utili per garantire la qualità dei servizi e delle prestazioni sanitarie, chiamando l’Azienda a considerare il punto di vista degli utenti e la concomitante realtà accademica come elemento rilevante per orientare l’organizzazione Aziendale e l’operatività quotidiana.

    Cosa Facciamo

    Il CCA opera secondo quanto previsto dalla Legge Regionale n. 5 del 14 aprile 2009:

     esprime pareri e formula proposte al Direttore Generale in ordine agli atti di programmazione dell’azienda, all’elaborazione dei piani di educazione sanitaria, alla verifica della funzionalità dei servizi aziendali, nonché alla loro rispondenza alle finalità del servizio sanitario regionale ed agli obiettivi previsti dai piani sanitari nazionale e regionale.
     Formula proposte su campagne di informazione sui diritti degli utenti, sulle attività di prevenzione ed educazione alla salute, sui requisiti e criteri di accesso ai servizi sanitari e sulle modalità di erogazione dei servizi medesimi;
     Collabora con l’ufficio relazioni con il pubblico (U.R.P.) presente in ogni azienda per rilevare il livello di soddisfazione dell’utente rispetto ai servizi sanitari e per verificare sistematicamente i reclami inoltrati dai cittadini.

    Il comitato svolge le proprie funzioni attraverso le seguenti attività:

    a) Il CCM ha competenza per le finalità stabilite dalla legge e si impegna a perseguirle, con il coinvolgimento degli utenti e degli operatori, fornendo adeguata informazione sul suo operato ai cittadini, alle organizzazioni di volontariato, alle organizzazioni sindacali e alle istituzioni pubbliche locali.
    b) esprime pareri e formula proposte sui piani attuativi dell’Azienda sanitaria;
    c) esprime pareri e formula proposte sui programmi annuali di attività del direttore generale dell’azienda sanitaria;
    d) esprime pareri e formula proposte sull’elaborazione dei piani di prevenzione ed educazione sanitaria tenendo conto della realtà universitaria che contraddistingue l’Azienda, in riferimento anche alle criticità del territorio rilevate a livello locale;
    e) elabora proposte relative all’aggiornamento della Carta dei Servizi ed esprime pareri preventivi alla pubblicazione della stessa;
    f) propone al direttore generale l’adozione di un regolamento, da divulgare all’interno dell’azienda, relativo ai diritti e ai doveri degli utenti, sia adulti che pediatrici, nell’accesso e nell’utilizzo delle strutture, dei servizi e delle prestazioni sanitarie, fornendo chiare indicazioni sugli strumenti e le procedure per segnalare disservizi, per proporre reclami e denunce e per acquisire informazioni su prenotazioni e servizi aziendali erogati (Customer Satisfaction);
    g) partecipa alla definizione, alla rilevazione e all’analisi di indicatori per la valutazione della qualità dal lato dell’utente;
    h) partecipa al monitoraggio dei segnali di disservizio e rilevazione di criticità emergenti, proponendo strategie e progetti di intervento;
    i) individua e suggerisce percorsi e progetti per migliorare, umanizzare e favorire i rapporti fra utenti e operatori dei servizi sanitari e socio-sanitari, anche attraverso la partecipazione ai Comitati Etico e Bioetico dell’Azienda;
    j) formula proposte e progetti per favorire la semplificazione all’accesso ai servizi, al fine di rendere più efficiente il sistema di prenotazione e la trasparenza delle liste di attesa (CUP), verificando inoltre, l’esistenza ed il funzionamento di corsie preferenziali dedicate a patologie specifiche;
    k) elabora, sentiti l’ufficio relazioni con il pubblico e l’ufficio qualità, proposte e progetti finalizzati a garantire l’adeguata presenza e dislocazione di uffici e strutture informative, sia all’ingresso delle aziende che all’interno delle medesime, dotato di personale adeguatamente formato nonché finalizzati ad assicurare la presenza e la chiarezza della segnaletica informativa;
    l) verifica la reale accessibilità di tutti gli utenti alle strutture ed ai servizi proposti dall’Azienda, proponendo soluzioni ad eventuali limiti architettonici e strutturali riscontrati;
    m) attiva gruppi di lavoro, individuando i relativi referenti, per l’analisi di tematiche specifiche a cui possono essere invitati esperti esterni al comitato; tali gruppi potranno essere temporanei, e in tal caso sarà definita una data entro cui il responsabile riporterà in comitato il risultato del lavoro svolto.
    n) attua, di concordo con la Direzione Aziendale e senza intralciare l’attività assistenziale, ispezioni delle unità operative, con e senza preavviso, al fine di verificarne l’adeguatezza agli standard stabiliti dalle norme legislative e dai piani sanitari nazionale e regionale.

    Presidente e Componenti


    Presidente: Rosella Proietti (A.Vo.F.I.D. - Associazione Volontariato Famiglie Italiane Disabili)

    Vicepresidente: Salvatore Moscadini (S.I.G.M. - Segretariato Italiano Giovani Medici)

    Componenti:
    ABIO (Associazione per il Bambino In Ospedale)
    AIES (Associazione Italiana Educazione Sanitaria)
    AIPA (Associazione Italiana Pazienti Anticoagulati)
    ANMaR sez. Palermo (Associazione Malati Reumatici)
    ANIO (Associazione Naz. Infezioni Osteoarticolari)
    A.D. Castelli (Associazione Diabetici Vincenzo Castelli)
    ASSOCIAZIONE SERENA A PALERMO
    AVIS (Associazione Volontari Italiani Sangue)
    AVoFID (Ass. Volontari Famiglie Italiane Disabili)
    AVoDAMP (Ass. Volont. Diritto a Maternità e Paternità)
    S.I.G.M. (Segretariato Italiano Giovani Medici)
    TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO
    VIVIAMOINPOSITIVO

    Conferenza dei Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie della Regione Siciliana

    Ad agosto 2011 l’Assessore per la Salute, Massimo Russo, ha dato comunicazione dell’avvenuta presa d’atto della costituzione della Conferenza Permanente dei Presidenti dei Comitati Consultivi delle Aziende Sanitarie Siciliane per “…contribuire a raccordare, uniformare, promuovere e condividere temi, metodologie, strumenti e buona prassi nell’attuazione intra e interaziendale delle politiche sanitarie”.
    Nasce così una realtà unica e solida che riunisce i Comitati delle 17 Aziende Sanitarie Siciliane, in cui fanno parte oltre 380 Associazioni di volontariato.
    Con la stessa nota, l’Assessore ha richiesto “…la massima collaborazione nel fare emergere i percorsi e le criticità da migliorare che saranno rilevati dai cittadini e operatori e condividere con questo Assessorato ogni soluzione utile a “sburocratizzare” il sistema mettendo al centro la presa in carico della persona”.
    Compito, quindi, della Conferenza è promuovere la massima omogeneità sul territorio regionale e rendere efficace il funzionamento dei Comitati Consultivi, per raggiungere risultati di miglioramento attraverso l’empowerment di cittadini.

    Il Presidente della Conferenza Comitati Consultivi è il Dott. Pieremilio Vasta.

    La Presidenza della Conferenza dei Comitati Consultivi collabora con l’ AGENAS - Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali – nel progetto nazionale “Sperimentazione e trasferimento di modelli di empowerment organizzativo per la valutazione ed il miglioramento della qualità dei servizi sanitari”.

     

    Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

     

     



    Webmail Login
    Username (dipendenti)

    Password
       

    Hit Counter
    10140848 Visite

    Browser Prefs
    Aggiungi ai preferiti
    Imposta homepage

    Who's online
    Sono connessi 257 ospiti e 0 utenti registrati









    Informativa sui Cookies
    Leggi qui l'informativa sui cookies

    Copyright 2002-2005© - All rights reserved - Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "Paolo Giaccone" Palermo