Saturday 20 October 2018
 
Home News
 
 
  :: Main Menu
  • Home
  • l'Azienda
  • Contatti
  • News
  • Struttura aziendale
  • FAQ
  • Gare e Concorsi
  • Atti deliberativi
  • Comunicazione - URP
  • Farmacovigilanza
  • DISABILI Prog. ANCORA
  • Comitato Consultivo
  • Costruire_Salute
  • Internazionalizzazione e Ricerca Sanitaria
  • Prevenzione Osteonecrosi Mascellari PROMaF
  • Amministrazione Trasparente
  • Attività del CQRC
  • Cardiologia
  • Intranet
  • Portale Appalti
  • Urologia
  • Privacy
  • Centri Rif. Reg. Malattie Rare















  •   Comunicazioni:
     
    POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.
    protocollo.aoup@pec.policlinicogiaccone.it


    Uso in sicurezza della formaldeide


    POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.
    protocollo.aoup@pec.policlinicogiaccone.it


    Epidemia Epatite A - Tramissione schede per la rilevazione dei dati

    Allegato 1

    Allegato 2


    Elenco dei debiti fornitori ai sensi Art. 8 Legge n. 64/2013 Si avvisa l'utenza che le informazioni sono in fase di aggiornamento in seguito all'applicazione della nuova normativa (D.Lgs. n. 33 del 14/3/2013) entrata in vigore il 20 Aprile 2013.


    Comunicazione orario estivo punti cassa Ticket - intramenia - Cartelle Cliniche - Prestazioni Aziendali - mesi Luglio e Agosto 2013


    CIO
    Delibera 493-19/06/2013 – Approvazione programma di prevenzione delle infezioni ospedaliere e protocollo di sorveglianza ambientale


    Gestione dei rifiuti sanitari


    Rettifiche alle graduatorie definitive degli Interventi a favore del personale anni 2009 e 2010.

    Graduatoria definitiva corretta degli interventi a favore del personale anno 2009

    Graduatoria definitiva corretta degli interventi a favore del personale anno 2010


    Nota Direzione Sanitaria sul sistema di notifica delle Malattie Infettive

    Scheda per segnalazione di caso sospetto di Malattia Infettiva


    Si informa che sulla Intranet nella cartella "Interventi a favore del personale anni 2009 e 2010" della sezione "Documenti Aziendali" sono state pubblicate le graduatorie definitive degli aventi diritto.


    Avviso ASP di Catania su pubblicazione n. 3 bandi nella GURS speciale concorsi n. 10 del 29/07/2011


    Linee guida - Corretta prassi Igienico-Comportamentale nel Complesso Operatorio


    Delibera per l'istituzione Ufficio dei Procedimenti Disciplinari (U.P.D.)

    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale della dirigenza sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa S.S.N.


    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale medica e veterinaria S.S.N.

    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale del comparto S.S.N


    Attività condotte per ridurre il rischio clinico nel 2010


    Guida alle prestazioni di diagnostica di laboratorio

    Un vaccino per i tumori del collo dell'utero Print E-mail
    22 set 2003

    Arrivera' nei piatti una patata anticancro. E' stata prodotta, con le moderne tecniche di ingegneria genetica, da scienziati dell' Istituto di Genetica vegetale e Crop Research di Gatersleben in Germania, inserendovi molecole che somigliano a quelle esposte alla superficie del virus che provoca il tumore del collo dell'utero.

    Funziona, di fatto, come un vaccino. Come riferito su Magdeburger Volksstimme e Mitteldeutsche Zeitung, l' organismo di chi mangera' questo prodotto dovrebbe imparare a riconoscere il papilloma virus, responsabile del tumore, producendo anticorpi specifici e proteggendo da eventuali incontri col virus.

    Le proteine inserite geneticamente nella patata si trovano normalmente sull' involucro di rivestimento del Dna virale, la parte del virus che di solito allerta il corpo umano della presenza di una minaccia giunta dall' esterno e scatena la produzione di anticorpi contro il patogeno.

    La patata anticancro, secondo quanto raccontato da Sophia Biemelt che ha guidato la ricerca, renderebbe immuni verso il ceppo di papilloma HPV 16, quello responsabile di almeno il 50% dei tumori alla cervice uterina che ogni anno colpiscono 500 mila donne.

    Ma la ricercatrice ha gia' anticipato che il loro prossimo obiettivo e' il pomodoro immunizzante. Applicando lo stesso principio alla pianta del pomodoro infatti, spiega l' esperta, 'vaccinarsi' mangiando sarebbe ancora piu' semplice perche' a differenza della patata che va cotta e perde alcune delle sue proprieta', il pomodoro si puo' mangiare crudo. Ma la scienziata sottolinea che finora la proteina inserita nella pianta di patata ha mostrato di creare immunita' quando iniettata direttamente nei topi, mentre e' tutta da verificare la sua efficacia come 'vaccino per bocca'.

    Infatti, precisa l' esperta, non sappiamo effettivamente quale frazione della quantita' totale di proteina presente nella patata venga poi digerita e quindi ridotta a pezzettini nello stomaco. E' la proteina intera infatti che spinge le cellule di difesa dell'organismo a produrre anticorpi contro il papillomavirus, non i suoi frammenti, conclude Biemelt.

     

    Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

     

     



    Webmail Login
    Username (dipendenti)

    Password
       

    Hit Counter
    10132571 Visite

    Browser Prefs
    Aggiungi ai preferiti
    Imposta homepage

    Who's online
    Sono connessi 59 ospiti e 0 utenti registrati









    Informativa sui Cookies
    Leggi qui l'informativa sui cookies

    Copyright 2002-2005© - All rights reserved - Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "Paolo Giaccone" Palermo