Monday 16 July 2018
 
Home News
 
 
  :: Main Menu
  • Home
  • l'Azienda
  • Contatti
  • News
  • Struttura aziendale
  • FAQ
  • Gare e Concorsi
  • Atti deliberativi
  • Comunicazione - URP
  • Farmacovigilanza
  • Comitato Etico Palermo 1
  • DISABILI Prog. ANCORA
  • Comitato Consultivo
  • Costruire_Salute
  • Internazionalizzazione e Ricerca Sanitaria
  • Prevenzione Osteonecrosi Mascellari PROMaF
  • Amministrazione Trasparente
  • Attività del CQRC
  • Cardiologia Interventistica
  • Intranet
  • Portale Appalti
  • Urologia
  • CTC - Clinical Trial Center
  • Privacy















  •   Comunicazioni:
     
    Comunicazione orario estivo punti cassa Ticket - intramenia - Cartelle Cliniche - Prestazioni Aziendali - mesi Luglio e Agosto 2013


    Uso in sicurezza della formaldeide


    POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA.
    protocollo.aoup@pec.policlinicogiaccone.it


    Epidemia Epatite A - Tramissione schede per la rilevazione dei dati

    Allegato 1

    Allegato 2


    Elenco dei debiti fornitori ai sensi Art. 8 Legge n. 64/2013


    Comunicazione orario estivo punti cassa Ticket - intramenia - Cartelle Cliniche - Prestazioni Aziendali - mesi Luglio e Agosto 2013


    CIO
    Delibera 493-19/06/2013 – Approvazione programma di prevenzione delle infezioni ospedaliere e protocollo di sorveglianza ambientale


    Gestione dei rifiuti sanitari


    Rettifiche alle graduatorie definitive degli Interventi a favore del personale anni 2009 e 2010.

    Graduatoria definitiva corretta degli interventi a favore del personale anno 2009

    Graduatoria definitiva corretta degli interventi a favore del personale anno 2010


    Nota Direzione Sanitaria sul sistema di notifica delle Malattie Infettive

    Scheda per segnalazione di caso sospetto di Malattia Infettiva


    Si informa che sulla Intranet nella cartella "Interventi a favore del personale anni 2009 e 2010" della sezione "Documenti Aziendali" sono state pubblicate le graduatorie definitive degli aventi diritto.


    Avviso ASP di Catania su pubblicazione n. 3 bandi nella GURS speciale concorsi n. 10 del 29/07/2011


    Linee guida - Corretta prassi Igienico-Comportamentale nel Complesso Operatorio


    Delibera per l'istituzione Ufficio dei Procedimenti Disciplinari (U.P.D.)

    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale della dirigenza sanitaria, professionale, tecnica ed amministrativa S.S.N.


    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale medica e veterinaria S.S.N.

    Codice disciplinare del personale dell'area contrattuale del comparto S.S.N


    Attività condotte per ridurre il rischio clinico nel 2010


    Guida alle prestazioni di diagnostica di laboratorio

    Scoperto un virus possibile causa del cancro del colon retto Print E-mail
    12 nov 2003

    Da una ricerca italiana nuova luce sulle possibili cause del tumore al colon retto. Gli scienziati del Centro universitario unificato di ricerca biomedica applicata, interno al Policlinico Sant'Orsola Malpighi di Bologna, hanno infatti individuato il meccanismo attraverso il quale un virus (il poliomavirus JC) puo' determinare alterazioni genetiche alla base della neoplasia. La ricerca, pubblicata su 'Cancer Research', e' stata realizzata in collaborazione centri di Stati Uniti e Giappone.

    Il poliomavirus JC - si legge in una nota del Sant'Orsola - e' un microrganismo molto diffuso, ma alcuni suoi ceppi determinano delle anomalie cromosomiche che portano allo sviluppo di tumore. ''Il virus - spiega Luigi Ricciardiello, responsabile della ricerca e collaboratore dei professori Franco Bazzoli ed Enrico Roda presso il Dipartimento di medicina interna e gastroenterologia dell'universita' di Bologna - produce una proteina che rappresenta probabilmente il piu' importante e potente carcinogeno biologico. Se alcuni ceppi specifici di poliomavirus JC entrano in contatto con le cellule del colon, questa proteina blocca tutti i meccanismi riparatori.

     Il Dna viene quindi danneggiato, e il danno si trasmette alle cellule figlie causandone la crescita incontrollata''. La scoperta, assicurano i ricercatori bolognesi, e' di particolare importanza perche' ha accertato che il virus agirebbe con un meccanismo 'mordi e fuggi'. In altre parole, e' capace di trasformare le cellule e di scomparire velocemente, lasciando tracce minime identificabili solo con tecniche sofisticate. Ricciardiello ha iniziato questi studi negli Usa, presso l'universita' di San Diego in California. L'intenzione era di dimostrare scientificamente un ruolo diretto del virus nello sviluppo dei tumori colorettali.

    Grazie al risultato raggiunto si e' quindi provata una diretta correlazione tra l'infezione virale e le mutazioni genetiche che scatenano tali neoplasie. La sperimentazione - conclude il Sant'Orsola - prevede successivi step che valuteranno il ruolo del microrganismo in tutte le fasi della carcinogenesi. In particolare nella formazione degli adenomi del colon, la lesione 'pre-maligna' che apre la strada al cancro vero e proprio.

     

    Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

     

     



    Webmail Login
    Username (dipendenti)

    Password
       

    Hit Counter
    9804195 Visite

    Browser Prefs
    Aggiungi ai preferiti
    Imposta homepage

    Who's online
    Sono connessi 185 ospiti e 0 utenti registrati









    Informativa sui Cookies
    Leggi qui l'informativa sui cookies

    Copyright 2002-2005© - All rights reserved - Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "Paolo Giaccone" Palermo